Mirtilli: proprietà e benefici

Tra i frutti di bosco più apprezzati troviamo i mirtilli, piccoli frutti di forma sferica dal colore tra il blu e il nero. Questi frutti nascono principalmente in arbusti spontanei del sottobosco montano, e grazie al loro colore naturale e ai nutrienti che contengono, possono essere frutti molto utili per l’organismo, in grado addirittura di aiutare a combattere diverse patologie.

Proprietà dei mirtilli

Questi piccoli frutti presentano al loro interno diverse sostanze e nutrienti davvero utili all’organismo e dal notevole effetto benefico. Partiamo proprio dagli Antociani, ovvero sostanze naturali dalle proprietà antiossidanti, e dai Tannini catechinici, ovvero sostanze con proprietà vasocostrittrici e, in misura lievemente minore, antinfiammatorie. Ma i mirtilli risultano anche particolarmente ricchi di Pectine, ovvero fibre alimentari solubili dalle importanti proprietà prebiotiche; e un elevato contenuto di Vitamina C, idrosolubile, antiossidante, un ottimo aiuto per il supporto del sistema immunitario e utile alla formazione di collagene.

Per quali disturbi è indicato

Grazie alle proprietà sopra indicate, i mirtilli vengono consigliati soprattutto per i loro benefici a supporto della cura e della prevenzione di diverse problematiche e patologie. La prima applicazione dei mirtilli riguarda i disturbi intestinali, poiché la presenza di tannini e antocianine li rende molto utili per il trattamento della diarrea. Ma risultano ottimi anche per il trattamento della dismenorrea, ovvero mestruazioni particolarmente dolorose.

Proseguendo con le diverse applicazioni dei mirtilli troviamo anche la faringite, poiché un decotto di mirtilli in caso di infiammazioni alla gola o alla bocca, può donare un sollievo immediato. M non finisce qui, perché i mirtilli sono ottimi anche per i capillari deboli: in particolare gli antociani contenuti risultano molto utili nella terapia del danno retinico e della fragilità e permeabilità capillare dell’occhio.

Chi desidera un aiuto in più contro gli inestetismi da insufficienza venosa come cellulite, ritenzione idrica, vene varicose o emorroidi, può trovare un valido alleato proprio nel mirtillo. La presenza di antociani aumenta la resistenza capillare e agisce sulla diminuzione della permeabilità vascolare, che unite all’azione diuretica tipica dei mirtilli, li rendono molto utili nel trattamento di problematiche ed estetismi legati proprio a problemi di insufficienza venosa.

Ulteriori qualità dei mirtilli

Dopo aver visto le principali proprietà benefiche dei mirtilli, può essere utile sapere che questi frutti possono essere di aiuto in maniera più blanda anche nella cura e nella prevenzione di ulteriori disturbi. Tra questi troviamo ad esempio problematiche di tipo cronico come la sindrome da stanchezza cronica, i disturbi gastrointestinali o il diabete grazie alla loro azione ipoglicemizzante. Ma a questi si possono aggiungere anche l’osteoartrosi, le infezioni cutanee, la Gotta, e le malattie renali.

Infine, i mirtilli sono particolarmente consigliati anche per la prevenzione e la cura delle infezioni delle vie urinarie. Vi sono infatti persone particolarmente portate ad avere frequenti infezioni delle vie urinarie, come le comuni cistiti, e che per prevenirne l’insorgenza assumono con una certa frequenza prodotti a base di mirtillo. Attualmente vi sono anche molti integratori al mirtillo pensati appositamente per aiutare contro le infezioni urinarie e, allo stesso tempo, per cercare di non eccedere con l’assunzione di antibiotici.

Potrebbe interessarti anche